Ultima modifica: 4 Ottobre 2020

Scuola dell’Infanzia

  • Via Sarca,  – 24020 RANICA (BG) 

  • ORARIO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

     L’orario della scuola dell’infanzia è:
    • dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00.
    • anticipo* dalle 7.30 alle 8.00
    • posticipo* dalle 16.00 alle 17.30.
    Il mattino l’orario di accesso dei genitori può protrarsi fino alle 8:55.
    Il servizio di anticipo/posticipo è gestito dall’Associazione Genitori a pagamento.
  • Scarica la tabella con il CALENDARIO INCONTRI GENITORI di intersezione e di assemblea di sezione. Anno Scolastico 2020/2021

  •                Finalità

    • Concorre all’ educazione armonica e integrale del bambino
    • promuove le potenzialità di relazione e autonomia
    • sviluppa la creatività e l’apprendimento
    • valorizza il gioco in tutte le sue espressioni,come esperienze d’apprendimento
    • realizza la continuità educativa con i servizi all’infanzia e alla scuola primaria

             Obiettivi

    • Rafforzare l’identità personale
    • Conquistare l’autonomia
    • Acquisire atteggiamenti di sicurezza, stima di sé, fiducia nelle proprie capacità
    • Promuovere la curiosità e il gusto per la scoperta esplorativa del
    • Sviluppare e consolidare competenze percettive, motorie, sensoriali e sociali, linguistiche, logico-matematiche, scientifiche
    • Ampliare le capacità relazionali
  • VALUTAZIONE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

    Nella Scuola dell’Infanzia la valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti, per ciascun campo di esperienza, è collegiale. La valutazione tiene conto dei momenti significativi del processo di apprendimento del bambino/a dai 3 ai 5 anni, attraverso l’evolversi delle dinamiche dei comportamenti e degli apprendimenti. Al fine di monitorare il processo evolutivo dei bambini e di  valutare le competenze raggiunte, i docenti si avvalgono dei seguenti strumenti  e sistemi di lavoro:

    ASPETTI  VALUTATI

    1. Rilevazione della situazione iniziale (anamnesi in ingresso)
    2. Interesse rispetto alle proposte didattiche ed alle metodologie adottate
    3. Progressiva costruzione del pensiero autonomo
    4. Conoscenze acquisite rispetto al sé ed agli altri
    5. Interazione e comunicazione
    6. Situazione finale

    STRUMENTI PER LA VERIFICA

    1. Osservazione del gioco spontaneo, delle attività guidate e delle attività organizzate
    2. Osservazione  dell’evoluzione personale  delle abilità, conoscenze e competenze raggiunte dal singolo bambino/a sia nella vita relazionale sia individuale
    3. Schede e materiali strutturati e non strutturati
    4. Item per i bambini/e di 5 anni per la compilazione del profilo in uscita

    MODALITÀ DI VERIFICA

    1. Confronto fra docenti  sugli aspetti e sulle problematiche emergenti all’interno della sezione
    2. Confronto fra docenti di più sezioni ed esperti dei Progetti, per le diverse fasce di età

    VERIFICA DEL PERCORSO

    1

    Confronto narrativo e/o strutturato fra i docenti sugli aspetti e sulle problematiche relative alla propria attività didattica e relazionale (approcci metodologici/scambio di esperienze esplorative (best practices)

    2

    Risposte”  dei bambini/e alle proposte didattiche (raggiungimento o meno degli obiettivi prefissati)

    3

    Profili finali per i bambini di 3 e 4 anni (schede di riepilogo delle osservazioni/rilevazioni emerse; check-list , griglie

    4

    Somministrazione di uno screening orientativo per i bambini di 5 anni, al fine della compilazione del profilo in uscita

  • PROSPETTO ASSEGNAZIONE DOCENTI SCUOLA INFANZIA Anno Scolastico 2019/20

    INSEGNANTE SEZIONE COLORE
    AZZOLA FULVIA E ARCOBALENO
    BANI NICOLETTA B ROSSI
    BERTOCCHI LORENZA A GIALLI
    CARERA DONATELLA D AZZURRI
    CARRARA ALESSANDRA MARIA A GIALLI
    CARRARA MARIA GRAZIA C VERDI
    FRANCHINA NICOLINA MICHELA E ARCOBALENO
    LUCCHINI CARLA F ARANCIONI
    SERGI CATERINA D AZZURRI
    TERUZZI MARIA LUISA F ARANCIONI
    UBBIALI LAURA C VERDI
    VENICE LOREDANA B ROSSI
    ZANOTTI ISABELLA TUTTE IRC

     

  • Il Consiglio di Intersezione è costituito:

    • dai docenti delle sezioni parallele
    • da un rappresentante eletto dai genitori degli alunni per ciascuna delle sezioni interessate
    • dal Capo di Istituto

    I Consigli di intersezione durano in carica un anno scolastico

    Funzioni e competenze

    • formulare proposte al Collegio dei Docenti in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione 
    •  agevolare i rapporti tra docenti, genitori, alunni
    • esprimere pareri 
    • formulare proposte al Collegio dei Docenti in ordine alla programmazione educativa
    • verificare, almeno ogni bimestre, l’andamento complessivo delle attività nelle sezioni  di loro competenza 
     I rappresentanti dei Genitori della scuola dell’infanzia di Ranica per l’anno scolastico 2019/20 sono:
     
    SEZIONE GENITORI RAPPRESENTANTI
     A PETRANTONI VELIA
     B CORAZZA VALENTINA
     C MILANESI MICHELA
     D GHILARDI ERIKA
     E ZANCHI CARLA
     F VALETTI VALENTINA
    ——- ————–

     

  • CRITERI E PROCEDURE PER LA FORMAZIONE DELLE SEZIONI 

    Le ammissioni dei bambini alla Scuola dell’Infanzia sono condizionate al numero totale dei posti disponibili (valutato in base alle norme vigenti in materia di edilizia scolastica e sicurezza, dagli organi competenti e in concomitanza con i Vigili del fuoco) e la formazione delle sezioni tiene conto della scelta organizzativa della scuola di costituire sezioni eterogenee per età (al massimo di due annualità differenti), così da favorire interventi didattici mirati.
    L’assegnazione degli alunni alle Sezioni viene effettuata tramite sorteggio, il cui esito è da considerarsi definitivo e inderogabile, salvo i casi di comprovata incompatibilità, da sottoporre per iscritto al parere del Dirigente Scolastico.
    Non è, quindi, possibile richiedere l’inserimento di un bambino in una specifica Sezione.
    In presenza di bambini/alunni fratelli o fratelli gemelli, l’orientamento pedagogico adottato dall’Istituto è quello di collocarli in Sezioni differenti.
    Le eccezioni sono da considerare casi particolari per l’avvio di percorsi sperimentali (es. con accettazione di bambini anticipatari da settembre) qualora le condizioni di compatibilità numerica e di coerenza didattico-organizzativa lo richiedano e lo consentano.

    CRITERI DI PRIORITÀ APPLICATI NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

    Domanda in tempo utile:

    1) Bambini residenti nel territorio del Comune Per residenza si intende: residenza del bambino con la famiglia naturale e residenza del bambino presso famiglia con affido giudiziario.

    1a) bambini disabili residenti nel Comune, in ordine di maggiore età (anni 5-4-3)
    1b) bambini residenti nel Comune con particolari e comprovate condizioni socioeconomiche di svantaggio (es. mancanza e/o assenza dei genitori, disagio economico, …) in ordine di maggiore età (anni 5-4-3)
    1c) a parità di condizioni, la precedenza è assegnata a chi ha già fratelli/sorelle che frequentano lo stesso o un altro Plesso (ordine di scuola) dell’Istituto Comprensivo.

    2) Bambini non residenti nel territorio del Comune L’Istituto Comprensivo di Ranica (BG) potrà accettare iscrizioni di non residenti alla Scuola dell’Infanzia a condizione che le sezioni non superino il numero di 26 alunni (limite derogabile fino al 10% dal Dirigente Scolastico per prioritarie e contestuali necessità e vincoli di natura strutturale e logistica legate anche alla tutela della sicurezza e della salute e benessere degli alunni e del personale).
    Il numero di bambini sarà, invece, compreso tra 20 e 26 a seguito della presenza di alunno disabile, in base alla gravità della diagnosi (DPR 81/2009).
    Nell’eventualità di esubero di richieste, si seguiranno le priorità qui indicate:

    2a) bambini non residenti disabili, in ordine di maggiore età (anni 5-4-3)
    2b) a parità di condizioni, la precedenza viene assegnata a chi ha già fratelli che frequentano lo stesso o un altro Plesso (ordine di scuola) dell’Istituto Comprensivo
    2c) bambini non residenti, con nonni residenti nel territorio comunale
    2d) bambini non residenti ma i cui genitori lavorano nel territorio comunale. Domande fuori termine

    3) Bambini residenti nel territorio del Comune con priorità riferite ai punti 1a, 1b, 1c

    4) Bambini non residenti nel territorio del Comune con priorità riferite ai punti 2a, 2b, 2c, 2d.

    Tutta la documentazione presentata dovrà essere valida e riferita tassativamente alla reale situazione famigliare alla data di presentazione della domanda.

    La lista d’attesa sarà stilata entro un mese dal termine delle iscrizioni e rivista entro il 05 Luglio per le domande presentate con scadenza fissata al 30 Giugno; entro il 15 Ottobre per le domande presentate con scadenza fissata il 10 Ottobre.

    MODALITÀ DI INSERIMENTO DEI BAMBINI

    A) INSERIMENTO BAMBINI CHE COMPIONO 3 ANNI ENTRO IL 31 DICEMBRE DELL’ANNO SCOLASTICO DI ISCRIZIONE
    Tutti i bambini che compiono i 3 anni entro il 31 DICEMBRE dell’anno scolastico di iscrizione sono accolti a settembre secondo i criteri di priorità indicati.
    B) INSERIMENTO DEI BAMBINI CHE COMPIONO 3 ANNI DAL 01.01 AL 30.04 DELL’ANNO SUCCESSIVO A QUELLO DI ISCRIZIONE
    (frequenteranno da settembre, subordinatamente alla disponibilità dei posti e compatibilmente con le condizioni organizzative e didattiche richieste, secondo Regolamento fissato dal Consiglio di Istituto in data 20.12.2018).
    La presente condizione (frequenza da settembre dei bambini anticipatari) sarà da valutare e deliberare con opportune specificazioni didattiche e pedagogiche al momento dell’apertura delle iscrizioni e prima dell’avvio dell’anno scolastico e solo dopo le acquisizioni di delibere in sedi collegiali con correlazione alla composizione dell’organico e alla sua eventuale variazione.
    I bambini che compiono il terzo anno di età dopo il 31 DICEMBRE e fino al 30 APRILE dell’anno successivo (anticipatari) saranno inseriti in una seconda graduatoria.
    L’inserimento verrà attivato alle seguenti condizioni:
    1) esaurimento della lista d’attesa dei bambini che compiono il terzo anno di età entro il 31/12 dell’anno di iscrizione (sia quella stilata al termine delle iscrizioni sia quella relativa a successivi aggiornamenti, secondo quanto disposto dal vigente Regolamento)
    2) i bambini siano inseriti solo nelle sezioni che accolgono gli alunni di 3 anni.
    Tale inserimento può avvenire fino al raggiungimento del numero massimo di 26 bambini per sezione o di 20/26 bambini nel caso di presenza di un bambino disabile
    La graduatoria di inserimento dei bambini anticipatari sarà costituita in base ai seguenti criteri:
    1) il primo criterio di priorità è il mese di nascita del bambino, con precedenze in ordine da gennaio ad aprile
    2) all’interno di ogni gruppo dello stesso mese di nascita, si utilizzano i criteri indicati alla voce Criteri di priorità del presente Regolamento.

    Depennamento d’ufficio I bambini iscritti alla Scuola dell’Infanzia che non frequentano entro 10 giorni dall’inizio delle attività scolastiche o dalla data di inserimento e non giustificano l’assenza, vengono depennati d’ufficio. Tale provvedimento si rende necessario al fine di non occupare inutilmente posti e rendere più veloce lo scorrimento delle graduatorie della Lista d’attesa.

  • Offerta formativa della Scuola dell’Infanzia di Ranica

  • Menu A.S. 2020/2021

    Scuola dell’Infanzia – Scuola Primaria – Scuola Secondaria 1° grado




Link vai su